Cocktail d’autore, le ricette ispirate ai film che hanno visto gli Oscar

Roberto Gulino, barista per vocazione. Una vita tra mixology prima di portare a Cosenza la sua idea di American Bar
Dicembre 16, 2019
My addresses: chef-patron Francesco Mazzei on Cosenza, Calabria – Financial Times
Marzo 20, 2020

Cocktail d’autore, le ricette ispirate ai film che hanno visto gli Oscar

Alcuni tra i più apprezzati bartender e le migliori barlady si sono ispirati ai film, che hanno più amato, premiati dalla Academy.

Non capita certo tutti gli anni di vincere un Oscar e neppure una World Class tra bartender. E certamente meno di sei gradi separano l’universo del cinema da quello della mixology. Basti pensare alla serie di film di James Bond e alle innumerevoli e spesso memorabili sequenze ambientate in cocktail bar di tutto il mondo, da New York a Londra, Roma, Honk Kong, Parigi ecc. E anche in privato attori e attrici amano ritornare in certi locali e chiedere “il solito”. Così come molti tra i barman più esperti di grandi hotel hanno stretto negli anni una invidiabile confidenza con i cineasti e le star di Hollywood. Un esempio per tutti quello di Walter Bolzonella storico mixologist del Bar Gabbiano presso il Belmond Hotel Cipriani di Venezia, amico intimo tra gli altri di George Clooney, attore e già titolare di un fortunato marchio di tequila, Casamigos, che non perde occasione per andarlo a trovare. Mentre alcuni barman come Salvatore Calabrese sembrano nati per fare cinema, non fosse che hanno preferito stare, invece che davanti alla cinepresa, dietro il bancone a preparare cocktail da Oscar. Veri e propri capolavori da consumarsi in pochi sorsi, ma capaci di regalare grandi emozioni. Cominciamo quindi la nostra carrellata di ricette con due cocktail dedicati ad altrettanti film di Federico Fellini, di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita,  e Amarcord.

8 e mezzo
di Alessandro di Fabrizio, bartender de La Nuova Lavanderia di Pescara.
INGREDIENTI: 50 ml VII Hills Italian Dry Gin; 1 dash Assenzio Versinthe; 20 ml cordiale di camomilla e cardamomo; 20 ml succo di limone; 10 ml succo di mandarino; 1 dash genziana; Fill up tonica al melograno. Bicchiere: Collins. Garnish: crusta di rosa e melograno disidratato.
PREPARAZIONE: Versare tutti gli ingredienti, eccetto la tonica, in uno shaker e agitare. Filtrare in un bicchiere Collins pieno di ghiaccio e colmare con la tonica al melograno. Decorare con crusta di rosa e melograno disidratato.

Amarcord
di Roberta Martino, co-fondatrice del collettivo ShakHer.
INGREDIENTI: 15 ml Amaro Formidabile; 15 ml Hine Cognac VSOP; 30 ml rum Pappagalli Remember Trinidad; 15 ml Dry Curacao Pierre Ferrand; 3 drop Amargo Chuncho; Peel di arancia. Bicchiere: Napoleon.
PREPARAZIONE: Versare gli ingredienti in un mixing glass precedentemente raffreddato e miscelare con cura fino a quando il drink non sarà correttamente diluito. Una volta versato all’interno del bicchiere, cospargere con gli olii essenziali dell’arancio.

Amarcord
di Roberta Martino, co-fondatrice del collettivo ShakHer.
INGREDIENTI: 15 ml Amaro Formidabile; 15 ml Hine Cognac VSOP; 30 ml rum Pappagalli Remember Trinidad; 15 ml Dry Curacao Pierre Ferrand; 3 drop Amargo Chuncho; Peel di arancia. Bicchiere: Napoleon.
PREPARAZIONE: Versare gli ingredienti in un mixing glass precedentemente raffreddato e miscelare con cura fino a quando il drink non sarà correttamente diluito. Una volta versato all’interno del bicchiere, cospargere con gli olii essenziali dell’arancio.
Three Glasses (Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino)
di Cristina Folgore.
INGREDIENTI: 60 ml whisky Laphroaig 10 yo; 15 ml Sherry; una zolletta di zucchero; un pizzico di sale; Angostura Bitters. Bicchiere: Old Fashioned.
PREPARAZIONE: In un bicchiere Old Fashioned sciogliere la zolletta di zucchero con un pizzico di sale e lo sherry, aggiungere ghiaccio e versare whisky Laphroaig.
C’era una volta in America (di Sergio Leone)
di Federico Leone.
INGREDIENTI: 60 ml VII Hills Italian Dry Gin; Infuso istantaneo di popcorn tostato; 20 ml limone fresco; 10 ml sciroppo di sale; Top birra italiana. Bicchiere: Coppa
PREPARAZIONE: Versare il VII Hills Italian Dry Gin sui pop corn tostati, in modo da acquistarne sapore con un’infusione istantanea, aggiungere succo di limone fresco, sciroppo di sale, shakerare il tutto e versare il contenuto all’interno del bicchiere, ghiaccio e top di birra per terminare il drink.
Golightly (Colazione da Tiffany di Blake Edwards)
di Luana Papavero.
INGREDIENTI: 4,5 cl VII Hills Italian Dry Gin; 1,5 cl vodka Imperial Gold; 1,5 cl Martini Ambrato; 2 spoon Liquore Strega; 3 dash di tintura al melograno. Bicchiere: coppa Martini. Garnish: zest di limone.
PREPARAZIONE: Con la tecnica dello stir&strain, versare tutti gli ingredienti in un mixing glass precedentemente freddato, aggiungere ghiaccio fino all’orlo e mescolarlo con un bar spoon fino al raggiungimento della temperatura e della diluizione desiderata. Versare in una coppetta Martini raffreddata e servire, dopo aver profumato con gli olii essenziali della scorza di limone.
L’Imperatore Aurelio (Il Gladiatore di Ridley Scott)
di Claudio Luzi, barmanager del Ristorante Reflexo di Urgnano (BG).
INGREDIENTI: 5 ml whisky Laphroaig 10 yo; 50 ml VII Hills Italian Dry Gin; 25 ml sciroppo al miele infuso ai grani del paradiso homemade*; acido citrico homemade**; *Sciroppo al miele: sciogliere il miele con acqua e zucchero e lasciare in infusione con i grani del paradiso macinati.
**Soluzione di acido citrico: diluire 4,5 g di acido citrico per 25 ml di acqua. Bicchiere: Old Fashioned.
PREPARAZIONE: Mescolare gentilmente e versare in un bicchiere Old Fashioned. Aggiungere un cubo di ghiaccio per mantenere la temperatura ideale e guarnire con olii essenziali del limone e una spiga di grano.
Tom Hagen (Il Padrino di Francis Ford Coppola)
di Roberto Gulino de La Bodega di Cosenza.
INGREDIENTI: 5 cl bourbon Maker’s Mark; 2,5 cl Amaro Silano; 2 dash The Bitter Truth Jerry Thomas; 2 dash Orange Bitter Truth; Orange twist; Affumicato con cannella, rosmarino e salvia. Bicchiere: Tumbler basso.
PREPARAZIONE: Miscelare tutti gli ingredienti in un mixing glass e versare in un bicchiere tumbler basso colmo di ghiaccio. Affumicare con le spezie.
Il paziente inglese (di Anthony Minghella)
di Ilaria Migliorini de La Zanzara di Roma.
INGREDIENTI: 60 ml VII Hills Italian Dry Gin; mezzo cucchiaio Vermouth Dry OSCARr.697; mezzo cucchiaio Liquore al finocchietto. Bicchiere: coppetta. Garnish: scorza di limone e aneto.
PREPARAZIONE: Miscelare tutti gli ingredienti nel mixing glass, filtrare in coppetta precedentemente raffreddata. Guarnire con scorza di limone e aneto.
Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishItalian